ZITI LARDIATI

Ziti lardiati

PRIMO PIATTO TUTTO DA SCOPRIRE

Gli ziti sono un tipo di pasta di grano duro, di forma allungata, tubolare e cava e con superficie liscia come i bucatini ma di diametro maggiore, un po’ più stretti dei rigatoni ma più larghi dei mezzani.

Nella varietà “ziti rigati”, presentano sulla superficie righe e creste elicoidali o parallele alla sezione verticale.

Anche se confezionati come pasta lunga, la tradizione culinaria dell’Italia meridionale vuole che prima di cuocerli li si spezzi manualmente nel piatto.

La parola zito è forma meridionale della parola toscana cittofanciullo“, che al meridione aveva il significato di “scapolo“, “donna nubile” e poi “fidanzato/-a“. Il nome deriva dall’espressione Maccheroni della zita, un piatto tradizionalmente preparato dalla sposa (a Napoli chiamata zita) per il pranzo di nozze.

A noi personalmente gli ziti piacciono davvero tanto e li prepariamo anche abbastanza spesso; la ricetta di oggi, l’ennesima, ne è la prova e gli ziti lardiati sono un primo piatto tutto da scoprire.

Facilissimi da preparare e alla portata di tutti così come tutte le nostre ricette, vediamo cosa ci occorre per questo primo buonissimo!

 

Ziti lardiati
I nostri ziti lardiati

 

INGREDIENTI:

  • 400 gr di ziti
  • 160 gr di lardo
  • 600 gr di pomodorini
  • 1 spicchio d’aglio tritato
  • 1 cipolla tritata
  • 70 gr di pecorino
  • q.b. peperoncini
  • q.b. basilico
  • q.b. sale e pepe

PROCEDIMENTO:

In una padella soffriggiamo lo spicchio d’aglio, la cipolla e il lardo a fuoco dolce, il lardo si dovrà sciogliere completamente. Se lo preferiamo mettiamo anche il peperoncino ma ovviamente questo ingrediente è sempre facoltativo.

Nel frattempo tagliamo i pomodorini grossolanamente e buttiamoli in padella, con anche del basilico, insieme al lardo e facciamo rosolare per altri 5/6 minuti. Aggiustiamo di sale e pepe.

Cuociamo anche la pasta e due minuti prima della fine della cottura, scoliamo e buttiamola in padella con il condimento. Portiamo così fino a fine cottura aggiungendo acqua della stessa se necessario.

Spegniamo il fuoco e mantechiamo con del pecorino. Impiattiamo, ancora une balla spolverata di pecorino e serviamo.

Grazie per aver seguito la ricetta!

PER TANTI ALTRI ARTICOLI, CURIOSITA’ E RICETTE
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE 🙂
SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!