GULYAS ZUPPA UNGHERESE

Condividi su:

Il Gulyas ungherese è una preparazione per lo più semiliquida (zuppa), che i mandriani cucinavano dentro un grande paiolo messo sopra un fuoco alimentato dalla legna all’aperto quando, ad esempio, trasportavano i pregiati bovini grigi di razza podolica (razza bovina dalle lunghe corna) dalla pianura della pusta ai mercati di Moravia, Vienna e Norimberga.

Mentre nella sua forma originale è essenzialmente una zuppa a base di carne, in alcune varianti, soprattutto fuori dall‘Ungheria, viene cotto tanto finché, asciugandosi, diviene una specie di spezzatino.

Inoltre colore rosso è dato dalla paprica immessa in abbondanza, che, contrariamente a quanto si possa credere fuori dall’Ungheria, non è molto piccante (infatti la parola paprika in ungherese significa peperone).

Oggi quindi prepariamo questa zuppa deliziosa a base di carne e con tante verdure dal sapore ricchissimo e intenso.

Al contrario di quanto si possa pensare, il gulyas ungherese è abbastanza semplice da preparare e i suoi passaggi sono davvero pochi.

Un buon consiglio è quello di servire questa zuppa in un Piatto fondo in terracotta il quale andrà a risaltare i sapori ancora di più e naturalmente se lo preferite, potrete utilizzare il Tegame in terracotta per la sua cottura, l’ideale.

PER TANTE ALTRE RICETTE, ARTICOLI E CURIOSITA’
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE! 🙂

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Tempo di cottura1 Ora 30 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 600 gSpalla di manzo
  • q.b.cumino
  • 1cipolla
  • 1 costasedano
  • 1carota
  • q.b.sale
  • 2 spicchiaglio
  • 2 cucchiainipaprika dolce
  • 1.5 lbrodo di manzo
  • 200 gpaprika a cubetti
  • 300 gpatate a cubetti

Procedimento

  1. Per prima cosa, in una pentola in acciaio versiamo l’olio, facciamo scaldare un attimo e buttiamo la carne facendo rosolare per bene. Dopodiché mettiamola da parte.

    Come seconda cosa pestiamo del cumino in un mortaio e nella stessa pentola in cui abbiamo fatto rosolare la carne buttiamo la cipolla tagliata a pezzi, il sedano tagliato a cubetti, la carota a rondelle, il cumino e di nuovo facciamo rosolare a fuoco basso.

    Quindi aggiungiamo il sale e diamo un’altra bella mescolata e così anche dopo aver messo l’aglio tritato, gli ingredienti devono essere amalgamati per bene.

    In seguito buttiamo la paprika dolce e poco a poco versiamo il brodo di manzo continuando a girare.

    A questo punto possiamo buttare la carne preparata prima e lasciamo cuocere per un’ora e mezza a fuoco basso, lentamente.

    Trascorso questo tempo è il momento della paprika e della patata entrambe tagliate a cubetti e facciamo cuocere per latri 30 minuti.

    Sarà bene fare riposare il gulyas per una notte intera e scaldarlo poco prima di consumarlo, in questo modo i sapori saranno ancora più intensi e corposi.

lapassionefalochef.it

lapassionefalochef.it

Grafica e scrittura per www.lapassionefalochef.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.