CARTA FORNO E MULTE SALATE

Carta forno multe e salate

DOVE SI BUTTA LA CARTA FORNO? ATTENZIONE AL BIDONE ERRATO

DOVE GETTARE LA CARTA FORNO

Probabilmente non tutti siamo ancora conoscenza di questa cosa nonostante ognuno di noi utilizzi la carta forno, divenuta ormai indispensabile nelle cucine di tutto il mondo.

Quindi di certo questo è cio che dobbiamo sapere per scongiurare multe salate fino a 400 euro.

La carta forno è ormai un oggetto presente nelle cucine di tutti di noi, utile e assolutamente indispensabile per cucinare determinate pietanze e anche per evitare fastidiosi impiastri come la presenza di grasso e unto sulle teglie.

Senza questa, infatti, il risultato della cottura non sarebbe lo stesso, il cibo potrebbe attaccarsi alla teglia e il tempo impiegato sarebbe anche decisamente più lungo.

Tutto bello e comodo, ma quando è ora di disfarsene che si fa?

Quasi certamente, almeno per la maggior parte, siamo soliti gettarla semplicemente nel bidone della spazzatura senza starci a pensare due volte.

Ma è corretto questo comportamento? La risposta è NO.

 

LA CARTA FORNO NON VA GETTATA NEL CONTENITORE DELLA CARTA

Ciò che trae in inganno è la parola stessa, “carta forno”, la quale ci fa credere che ciò di cui si tratta è proprio questo, carta, semplicemente carta.

E invece non è così, perché a prescindere dal fatto che questa sia sporca oppure pulita, la carta forno va gettata, udite udite, va gettata nell’indifferenziata oppure nell’umido.

Ebbene sì, in base al materiale con cui è prodotto, la carta forno va smaltita di conseguenza in modo corretto.

Questo gesto renderà più facile smaltirla e ci basterà leggere sulla confezione il suo materiale e inoltre anche dal suo colore potremo distinguerla e agire di conseguenza nel migliore dei modi.

Non è un caso se la carta forno è realizzata in diverse colorazioni, certamente non è una questione di estetica, al contrario di quanto abbiamo (probabilmente) pensato fino ad ora.

 

Carta forno multe salate
FONTE IMMAGINE: WEB

QUANDO VA NELL’UMIDO E QUANDO NELL’INDIFFERENZIATA

Sul mercato possiamo trovare due tipi di carta forno e a seconda di quale si tratta, va smaltita in contenitori diversi.

I tipi di carta forno che possiamo trovare nei negozi sono:

  •  carta da forno bianca, la quale in genere non è compostabile
  • carta da forno marrone, la quale è solitamente biodegradabile

Vista la composizione diversa di questi due tipi di carta da forno, è facile comprendere dove smaltire entrambi. In genere, la carta forno va smaltita nel contenitore dell’indifferenziato, a meno che non vi sia scritto sulla confezione che è compostabile.

E sia che sia sporca o meno, in ogni caso va gettata nel bidone dell’indifferenziata. Se si tratta invece di carta forno biodegradabile, va getatta nel contenitore dell’umido.

 

COSA RISCHIAMO SE NON PRESTIAMO ATTENZIONE AL BIDONE CORRETTO

L’attenzione oggi riposta sulla tutela dell’ambiente impone tutti i cittadini a svolgere la raccolta differenziata in modo corretto. Chi non lo fa può incorrere in multe salate, che possono anche raggiungere i 400 euro.

Inoltre, un comportamento errato non arrecherà danno soltanto a noi bensì anche agli altri. Per chi vive in un condominio, per esempio, non adottando un comportamento corretto potrebbe fare in modo che vengano multati tutti colore che vi abitano.

Dunque, sia per la carta da forno che per gli altri rifiuti è bene osservare le regole e prestare attenzione ai materiali da smaltire al fine di individuare il contenitore giusto.

E voi dove siete soliti gettare la carta forno? Carta forno multe salate, facciamo attenzione per il bene del pianeta e del portafoglio!

Grazie per aver letto l’articolo!

PER TANTI ALTRI ARTICOLI, CURIOSITA’ E RICETTE
ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE 🙂
SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!